Pagine

sabato 6 giugno 2015

 VOTO DI MATURITA’ COME SI CALCOLA  

 VOTO DI MATURITA’ COME SI CALCOLA
Fra le tante preoccupazioni dei maturandi non ultimo è il calcolo  del voto maturità, non sempre  è chiara la dinamica che intercorre tra crediti formativi, punti di bonus e media scolastica, il calcolo  e le previsioni sul  voto Maturità spesso  è alquanto difficile.
Come si calcola il voto di  Maturità? Ecco  brevi passaggi  per far luce  su tutte le perplessità.
Il voto Maturità è espresso in centesimi, parte da un minimo di 60 per essere promossi fino ad arrivare al massimo di 100 a cui può essere aggiunta eventualmente la lode ed è  il risultato della somma dei punti di:

Crediti scolastici che  sono al massimo 25 punti e dipendono dai risultati ottenuti negli ultimi tre anni di scuola che sono  così distribuiti:
• III anno: da un minimo di 3 punti a un massimo di 8 punti
• IV anno: da un minimo di 3 punti a un massimo di 8 punti
• V anno: da un minimo di 4 punti a un massimo di 9 punti

    Media dei voti       Punti Credito scolastico  

III anno IV anno V anno
M = 6 3-4 3-4 4-5
6 < M ≤ 7 4-5 4-5 5-6
7 < M ≤ 8 5-6 5-6 6-7
8 < M ≤ 9 6-7 6-7 7-8
9 < M ≤ 10 7-8 7-8 8-9



Prove scritte: il totale è di 45 punti ripartiti in egual misura tra le tre prove. Si va da 0 a 15 punti per ciascuna prova, 10 è  il punteggio che determina la sufficienza di ogni compito;
Colloquio orale: la sufficienza è di 20 punti, ma si può arrivare fino a un massimo di 30 punti come punteggio maturità orale;
Infine il Bonus: sono 5 punti che la Commissione esaminatrice può assegnare ai candidati che abbiano raggiunto un credito scolastico di almeno 15 punti e che alle prove d’esame abbiano ottenuto complessivamente almeno 70 punti.
Seguimi attraverso il  tuo social network preferito



giovedì 4 giugno 2015

MATURITA’ 2015 PUBBLICAZIONI DELLE COMMISSIONI DI STATO E INFO UTILI


MATURITA’ 2015 PUBBLICAZIONI DELLE COMMISSIONI DI STATO E INFO UTILIGli esami  di Stato si avvicinano ed è iniziato il batticuore  tra gli studenti  sono circa  un milione  gli studenti , grande fermento anche per le pubblicazioni delle commissioni che  dovranno esaminare  i maturandi  dell’anno scolastico  2014/2015.
I nomi  dei  commissari esterni  e dei presidenti  sono già noti alle scuole infatti  sono stati consultabili  dal  giorno 3 giugno  solo da parte delle scuole  e degli Uffici Scolastici Regionali  sul portale SIDI.
Solo  domani  5  giugno  2015  le commissioni  esterne  saranno pubblicate  e  consultabili  online  sul  sito Miur  al seguente indirizzo ( fare copia e incolla ) http:// www.istruzione.it/esame_di_stato/
Da domani  preso conoscenza dei commissari esterni  della propria commissione  partirà la caccia   di essi per capire dove insegnano   e acquisire tutte le notizie  se è  esigente  o meno se è incline alla bocciatura  o alla promozione  le possibili  le varie impressioni .
A tal proposito esistono  tutta una serie di gruppi su Facebook per scambiare informazioni basta andare su  Facebook e digitare sulla barra social  destinata al “cerca”  la seguente : dicitura commissari esterni  maturità  2015 +  la propria città o Regione. Buona Fortuna!
Seguimi attraverso il  tuo social network preferito

ESAME STATO 2015 DATE PROVE SCRITTE E TOTO TEMA

ESAME STATO 2015 DATE PROVE SCRITTE E TOTO TEMA
Mancano ormai pochi giorni per l’inizio degli  Esami di Stato la  prima prova sarà come sempre  il tema d’italiano per tutti gli indirizzi  ed è stato  fissato dal Miur per mercoledì 17/06, dopo il tema di italiano  i maturandi dovranno cimentarsi con  la seconda   che dipende dagli indirizzi stabilita per il giorno 18/06  mentre la  terza prova scritta il famoso "quizzone"  pluridisciplinare è previsto per il 22/06.
Sono da tempo iniziate   le ipotesi sulle possibili tracce  che  il Ministero dell'Istruzione potrebbe proporre  Tante le possibili tracce  per ognuna delle quattro tipologie che si possono  riassumere  in molti anniversari  ed eventi caratterizzanti quest’anno.
In linea di massima per quando riguarda la  tipologia A  il tema letterario tra la rosa dei nomi spicca Dante, nell'anno dei 750 anni dalla sua nascita, a seguire   Pirandello e Svevo. Per la  tipologia B, il saggio breve o articolo di giornale che verte su diversi ambiti, da quello artistico-letterario a quello socio-economico o socio-politico; c'è poi anche l'ambito tecnico-scientifico. Per quanto riguarda le tracce si parla del  125° anniversario della morte di Van Gogh del 40° anniversario di quella di Pasolini, non meno possibili  argomenti caldi come immigrazione e terrorismo, nonché il razzismo, nell'anno in cui si celebra il 25° anniversario della fine dell'apartheid con la liberazione di Mandela. Per gli  argomenti che hanno a che fare con scienza e tecnologia, invece, traccia probabili  il 100° anniversario della nascita della teoria della relatività di Einstein ed il 40° anniversario della nascita di Microsoft.
Per quando riguarda la  tipologia C, il tema storico, le probabilità aumentano  in merito al 100° anniversario dell'entrata dell'Italia nella Prima Guerra Mondiale; o  altri argomenti importanti quali il 200° anniversario della battaglia di Waterloo. Infine la tipologia D, il tema d'attualità, che potrebbe riguardare un'ampia scelta di argomenti, dall'Expo 2015 e lo spreco alimentare a Milano all'Isis, fino alla fine dell'embargo tra Cuba e USA.
Seguimi attraverso il  tuo social network preferito